loading
  • Annunciati i nuovi importatori per Marocco e Tunisia
  • L'aumento delle vendite al di fuori dell'Europa è uno dei cardini del piano PACE!*

Rüsselsheim.  Opel sta portando avanti sistematicamente la propria offensiva sui mercati esteri. La Casa ha firmato degli accordi con noti partner commerciali locali in un mercato in rapida crescita come il Marocco e in Tunisia. Il nuovo assetto rafforzerà la posizione futura di Opel in quei paesi.

Auto Hall Group, attraverso la propria filiale Société Marocaine de l’Automobile Allemande (SM2A), avrà il compito di importare e vendere le vetture Opel in Marocco a partire dal mese di aprile 2018. Auto Hall Group è uno dei principali operatori locali nel settore automotive e dispone di una rete di oltre 50 concessionarie. Opel sarà rappresentata con 10 punti vendita esclusivi, in ognuno dei quali saranno offerti servizi di vendita e di assistenza.

Il Marocco è il secondo mercato automobilistico in Africa e lo scorso anno ha raggiunto le 169.000 unità vendute. Il mercato è cresciuto di oltre il 25 per cento negli ultimi due anni. La casa tedesca, insieme al nuovo partner, punta a una quota di mercato del cinque per cento entro il 2023.

Il costruttore di Rüsselsheim intende crescere anche in Tunisia dove come nuovo importatore è stato scelto STAFIM, da molto tempo partner di Peugeot. STAFIM inizierà a vendere i veicoli Opel in Tunisia dall'aprile di quest'anno e rappresenterà Opel con quattro showroom dedicati: due a Tunisi, la capitale, uno a Sousse e uno a Sfax.

“Stipulando questi accordi con i nuovi partner in Marocco e in Tunisia abbiamo compiuto un ulteriore passo significativo che contribuirà alla nostra crescita. Opel intende crescere sia nei mercati esistenti che in nuove aree e prometto che a breve seguiranno altri annunci”, ha dichiarato Peter Küspert, Managing Director Sales and Marketing di Opel Automobile GmbH. “I nostri clienti potranno aspettarsi la tipica qualità Opel, nelle nostre vetture ma anche nell'assistenza”.

“Opel ha un grande potenziale in questa regione e abbiamo stilato un piano di sviluppo volto ad aumentare le vendite e i profitti in Medio Oriente e in Africa”, ha dichiarato Jean-Christophe Quémard, Executive Vice-President, Africa-Middle East di Groupe PSA.  

Un aumento considerevole delle vendite nei mercati extraeuropei è uno dei pilastri del piano aziendale PACE!*, presentato lo scorso novembre, in base al quale Opel tornerà a una redditività sostenibile.

L'obiettivo di PACE!* è raddoppiare le esportazioni entro il 2020. Per raggiungere questo risultato il marchio rafforzerà ulteriormente la propria presenza in 15 paesi in Asia, Africa e Sud America, dove è già presente, con il sostegno delle aree di Groupe PSA. Inoltre la Casa entrerà in numerosi nuovi mercati entro il 2022. L'obiettivo finale è generare fuori Europa il 10 per cento dei volumi di vendita Opel entro la metà degli anni Venti.

vai al bottone sopra