loading
  • Karl-Thomas Neumann, accompagnato da alcuni dirigenti di altre aziende europee, illustra il progetto IN CHARGE a Sua Maestà Felipe VI.
  • Circa 20 aziende hanno organizzato il primo evento di questo innovativo progetto a Saragozza.
  • L’obiettivo del programma IN CHARGE è favorire l’occupazione dei giovani talenti ed è rivolto alle generazioni che assumeranno incarichi di responsabilità in futuro.

 

Madrid.  Sua Maestà Re Felipe VI di Spagna ha concesso udienza al CEO di Opel Group, Karl-Thomas Neumann, e ad alcuni dirigenti di altre aziende europee per la presentazione del progetto IN CHARGE. Si tratta di un’iniziativa lanciata di recente con l’obiettivo di promuovere il talento e favorire l’occupazione giovanile.

 

 Neumann era accompagnato da Joachim Koschnicke, Vice President Government Relations & Public Policy di Opel Group, Antonio Cobo, Amministratore Delegato di GM España e Direttore dello Stabilimento di Saragozza, Fernando Saiz, Director Communications and Government Relations di GM España, Fabian Kienbaum, Managing Partner di Kienbaum Berlin, Maxim Nohroudi, CEO di Ally App, Mark Speich, CEO di Vodafone Stiftung, Christoph Metzelder, Fondatore della Metzelder Stiftung, Heiner Thorborg, CEO di H.Thorborg GmbH & Co. KGaA, e Frank-Michael Karl-Heinz Schmidt, CEO di Scholz & Friends. All’udienza ha partecipato anche Peter Tempel, Ambasciatore della Repubblica Federale di Germania in Spagna.

 

Neumann ha colto l’occasione per mostrare a Re Felipe VI le immagini dei 450 giovani che hanno partecipato al primo evento di IN CHARGE, la giornata di coaching che si è svolta la settimana scorsa presso lo stabilimento Opel di Saragozza. I partecipanti, selezionati tra oltre mille richieste, hanno avuto la possibilità di partecipare a conferenze relative all’orientamento professionale e alla ricerca di lavoro. Hanno anche preso parte a seminari dove veniva spiegato come affrontare un colloquio di lavoro e come preparare un curriculum, e hanno avuto la possibilità di incontrare i dirigenti delle prestigiose aziende partner.

 

Durante l’evento, i rappresentanti delle aziende hanno espresso preoccupazione per la situazione attuale dell’occupazione giovanile e per il futuro della generazione che sarà chiamata ad assumere posizioni di responsabilità del mondo del lavoro nei prossimi anni. Hanno anche spiegato che ritengono sia loro responsabilità contribuire a modificare e migliorare i livelli di occupazione giovanile in Europa.

 

Neumann ha promesso di tenere informato Re Felipe VI sui progressi di questo progetto internazionale, il cui obiettivo è aumentare l’occupazione giovanile, selezionando e formando i giovani di talento.

 

Le aziende co-fondatrici intendono avviare un dibattito su come evitare la disoccupazione nelle generazioni future, una modalità questa ritenuta efficace per migliorare le possibilità dei giovani sul mercato del lavoro.

 

Il Progetto Europeo “IN CHARGE for the next generation” sarà presentato ufficialmente nel mese di luglio. Nel 2016 il progetto sarà portato in Portogallo, Italia, Ungheria e Polonia.

vai al bottone sopra