loading
  • La costituzione di Opel Group riflette la maggiore ampiezza delle attività europee
  • Da ora in poi, il gruppo dirigente di Opel si occuperà delle attività europee di General Motors, compresa la Russia 
  • Opel Group assume la responsabilità economica di tutti i marchi GM in Europa
  • La Opel Automobile GmbH ha una base finanziaria più solida
  • Nessun effetto sul bilancio trimestrale in Europa
  • I diritti di codeterminazione dei dipendenti garantiti a livello contrattuale

 

Rüsselsheim. Opel ridefinisce la propria struttura organizzativa: a partire dal 1 luglio 2014, Opel Group, di recente costituzione, assume la piena responsabilità delle attività europee di General Motors. Il perimetro di questa nuova entità è rappresentato dalle attività di Opel/Vauxhall e da tutte le altre attività di GM in Europa – compresa la Russia. Guidato dal Karl-Thomas Neumann, il management board di Opel Group, praticamente identico al management board di Opel Automobile GmbH, si occuperà delle attività europee di GM. La nuova entità, simile alla Opel Automobile GmbH, avrà sede a Rüsselsheim.

 

Grazie a questo cambiamento organizzativo, Opel Group assumerà anche la responsabilità economica di tutti i marchi GM in Europa. Di conseguenza, la Opel Automobile GmbH potrà rafforzare la propria base finanziaria. L’attività operativa di Opel Automobile GmbH non viene toccata da questa riorganizzazione.

 

Karl-Thomas Neumann, CEO del management board di Opel Group GmbH: “Oggi siamo più di Opel/Vauxhall. Con Opel Group, la nostra struttura legale e organizzativa in Europa si allinea alle attività economiche. Possiamo snellire i nostri processi decisionali e aumentare la nostra efficienza. In breve: questa riorganizzazione costituisce un passo importante per la realizzazione del nostro piano aziendale DRIVE! 2022 ed è l’ennesimo segnale di fiducia da parte della nostra casa madre, GM.” Entro il 2022, la casa automobilistica mira a raggiungere una quota di mercato dell’8% in Europa, accrescere il margine di profitto al 5% e migliorare ulteriormente la qualità dei prodotti e la soddisfazione di clienti e dipendenti.

 

All’interno della nuova struttura organizzativa, i diritti di codeterminazione dei dipendenti sono garantiti contrattualmente. Wolfgang Schäfer-Klug, Chairman del General Works Council, ha dichiarato: “Abbiamo salvaguardato il diritto di codeterminazione allo stesso livello, nonostante i cambiamenti organizzativi.” In riferimento alla fondazione del Opel Group, con circa 100 dipendenti, Schäfer-Klug ha sottolineato: “Siamo felici dell’ulteriore rafforzamento della posizione di Opel, a cui la riorganizzazione delle attività europee offre ulteriori opportunità di crescita e occupazione.”

 

Il nuovo Opel Group testimonia quanto Opel sia diventata importante per General Motors. La dirigenza di Opel ha assunto sulle proprie spalle numerose responsabilità nell’ambito di GM in Europa negli ultimi due anni, tra cui un mercato in crescita come la Russia e la prevista produzione di alcuni modelli per Buick negli USA e per Holden in Australia e Nuova Zelanda.

vai al bottone sopra