loading
  • All'attacco: le nuove Insignia, Crossland X, Grandland X ecc.
  • Una partenza a razzo: Opel accelera sotto la nuova casa madre Groupe PSA
  • Tutto è pronto per il futuro: modelli elettrici in tutta la gamma di vetture Opel

Rüsselsheim.  “Il futuro appartiene a tutti” è il nuovo slogan del marchio Opel, e il costruttore tedesco sta tenendo fede alla propria parola. Infatti Opel non ha mai lanciato tanti nuovi modelli con tecnologie innovative come negli ultimi 12 mesi. Il 2017 è stato un anno di cambiamenti e della più grande offensiva di prodotto nella storia della Casa di Rüsselsheim. Un momento centrale dell'anno è stato il Salone Internazionale dell'Automobile di Francoforte dove Michael Lohscheller, CEO di Opel, ha presentato tre anteprime mondiali: il SUV compatto Grandland X, la dinamica e sportiva Insignia GSi e Insignia Country Tourer, dedicata agli amanti dell'avventura. “Prosegue la più grande offensiva di modelli della storia di Opel. Quest'anno abbiamo aggiunto alla nostra gamma vetture fondamentali come il crossover Crossland X, un veicolo per il tempo libero come Vivaro Life e un SUV come Grandland X”, ha spiegato Lohscheller a Francoforte. “Insieme a Groupe PSA stiamo creando un grande gruppo europeo. Daremo il nostro contributo continuando a realizzare tecnologia ‘made in Germany’ accessibile per il maggior numero di clienti possibile, in linea con la promessa del nostro marchio: 'il futuro appartiene a tutti'”.

L'ammiraglia di nuova generazione, crossover e SUV di tendenza

L'anno è iniziato con la presentazione del nuovo Opel Crossland X, il primo modello sviluppato in collaborazione con Groupe PSA. L'anteprima della nuova vettura, elegante e versatile, si è svolta in un contesto molto originale a Berlino. Il secondo membro della famiglia X, dopo un SUV di grandissimo successo come Mokka X, è dotato di tutti i geni dei crossover, necessari per essere un successo: il fascino del SUV, combinazioni bicolori di tendenza, le tipiche tecnologie Opel d'avanguardia, la seduta rialzata e un abitacolo estremamente spazioso e versatile, il tutto in una vettura estremamente compatta di soli 4,21 metri. Una ricetta che ha permesso a questo sfrontato “crossover urbano” di incontrare il favore dei clienti: a oggi infatti Opel ha già ricevuto ben 75.000 ordini da tutta Europa.

Provare la bellissima sensazione di abbandonare le strade battute – per Opel il 2017 è stato un anno di carrozzerie robuste e allo stesso tempo sportive ed eleganti. Per quanto riguarda il segmento delle compatte, a primavera è arrivata nelle concessionarie la solida KARL ROCKS. Ma Opel ha lasciato il segno anche all'estremità opposta della gamma prodotti, con il lancio della seconda generazione di Insignia. Insignia Grand Sport, la berlina con l'elegante silhouette di un coupé, è stata seguita dalle versioni station wagon Insignia Sports Tourer e Insignia Country Tourer, altrettanto sofisticate e particolarmente spaziose. Tutte e tre queste vetture hanno numerose caratteristiche in comune: linee mozzafiato, un'architettura leggera che garantisce il massimo piacere di guida e rende la vettura particolarmente agile e tecnologie rivoluzionarie come l'ultima generazione dei fari anteriori IntelliLux LED® a matrice che non abbagliano gli altri guidatori o la trazione integrale attiva Twinster con torque vectoring, il sistema più innovativo del segmento. Si tratta della forma più pura della filosofia stilistica “la precisione tedesca incontra l'arte scultorea”. Le versioni di Insignia hanno mostrato tutto il proprio valore durante il lancio: la berlina e la Sports Tourer hanno colpito l'immaginario sulle strade urbane, mentre la Country Tourer ha messo in mostra tutte le proprie virtù tra le nevi delle Alpi. L'entusiasmo dei clienti è alle stelle, come dimostrano i circa 90.000 ordini di Insignia.

L'ultima generazione di Insignia prosegue così la tradizione delle grandi ammiraglie Opel, una delle quali ha festeggiato proprio quest'anno un importante anniversario. Ottanta anni fa, la prima Opel Admiral uscì infatti dallo stabilimento di Rüsselsheim. Con un design di ispirazione Art Déco, un'elevata praticità e un prezzo interessante per i tempi, la Admiral schizzò subito al vertice del proprio segmento.

Uso quotidiano e praticità a prezzi accessibili sono le fondamentali virtù di ogni modello Opel. Ovviamente ciò vale anche per Vivaro Combi+, Vivaro Tourer e Vivaro Life, i veicoli passeggeri presentati anch’essi al Salone di Francoforte. Il terzetto si distingue per gli equipaggiamenti flessibili e di prima classe, che li rendono i compagni di viaggio ideali per il lavoro e il tempo libero.

Infine, ma senza essere per questo motivo meno importanti, al Salone di Francoforte sono stati presentati in anteprima anche la nuova sportiva Opel Insignia GSi e lo sfidante in un segmento in forte espansione come quello dei SUV, ovvero il nuovo Opel Grandland X. Insignia GSi è la vettura sportiva per eccellenza, estrema, precisa ed efficiente, senza compromessi. Promette il massimo piacere di guida grazie a motori eccezionali, a un telaio abbassato di 10 millimetri e alla particolare sportività di carrozzeria e abitacolo. Facile dire dove è stata messa a punto: sul circuito più difficile del mondo, il leggendario Nordschleife del Nürburgring.

Opel Grandland X ha suscitato grande attenzione a Francoforte, grazie all'aspetto off-road di tendenza, ed è diventato il terzo membro della Famiglia X di Opel, accanto a Crossland X e a Mokka X. Elegante e robusto, dinamico e tecnicamente all'avanguardia, il secondo modello sviluppato in collaborazione con Groupe PSA porta di nuovo l'emozione nella guida quotidiana. I giornalisti hanno scoperto quanto fosse eccitante mettersi al volante di Grandland X al lancio nella regione del Meno mentre i clienti hanno dovuto attendere l'arrivo del nuovo SUV Opel nelle concessionarie alla fine di ottobre. Anche in questo caso sono stati conquistati dalla “precisione tedesca” e dal caratteristico stile Opel, che ha portato a quasi 50.000 ordini da tutta Europa. Il SUV compatto si distingue per le tipiche caratteristiche Opel e sarà anche la prima Opel disponibile come modello ibrido plug-in. “Sarà un importante esempio delle possibilità offerte dal nostro ingresso in Groupe PSA. Procederemo in questa direzione con la massima coerenza”, ha dichiarato Michael Lohscheller, CEO di Opel, al Salone dell'Automobile di Francoforte.

Un futuro elettrizzante

Quest'anno Opel ha già fatto vedere un primo scorcio del proprio percorso verso la sostenibilità del futuro con la Opel Ampera-e. C'è un motivo se la rivoluzionaria vettura elettrica con un'autonomia senza rivali nel segmento è entrata a far parte del ristretto gruppo dei vincitori del “Volante d'Oro” made in Rüsselsheim. Ma questo è solo l'inizio. Entro il 2024, tutti i modelli Opel saranno offerti anche in versione elettrica, a batteria o in versione ibrida plug-in, oltre che con motori a combustione molto efficienti. Da qui al 2020, Opel/Vauxhall avrà quattro modelli elettrici sul mercato, tra cui Grandland X PHEV e la versione elettrica a batteria della prossima generazione di Corsa. L'offensiva di modelli non si ferma: tra pochi mesi sarà infatti lanciato il nuovo Opel Combo.

vai al bottone sopra